L'AUTISMO E IL SALTO

Notizie ed Eventi

Il tema che vogliamo trattare oggi non è di natura medica, bensì legato ai benefici che l'attività fisica reca a soggetti affetti da disturbi neuronali, in particolar modo l'AUTISMO.
Nel corso dei nostri anni lavorativi abbiamo avuto la possibilità di osservare, in particolare su un caso di spettro autistico, una propensione all'attività del salto. 
Il movimento in generale scaturisce la produzione di dopamina (neurotrasmettitore prodotto dal cervello). Questo ormone del piacere, che ha diretto controllo sulle azioni motorie, durante il SALTO provoca nei bambini con spettro autistico autostimolazione, e come tutti i comportamenti stereotipati e ripetitivi ha la funzione di gratificazione a livello sensoriale.
Pertanto nella seduta di allenamento cerchiamo sempre di inserire, nei percorsi motori, esercizi che prevedono il salto o sul tappetino elastico o sulla Swisse Ball (tradizionale o a due sfere).
Ti aspetto nella mia palestra a Rutigliano.
 


VUOI FARCI UNA DOMANDA?

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.